Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 6) — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-6]

Seite: 370
DOI Seite: 10.11588/diglit.28025#0378
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd6/0378
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
N eriidologia,

inontagne le loro Oreadi; e se le Nereidi
sieno in riguardo a simili deità subalterne
(juello clie sono gli spiriti aerei in riguar-
do a noi.

CAPITOLO LXL

Se appresso gli antichi autori si trovr
mai, che siasi fatta copula tra le Nereidi
e i Tritoni. Se la virginità tra le Nereidi
fosse cosa di obbligo, corae pare lo fosse
tra le ninfe di Diana. Tra le Najadi no
certanrente.

Cycìippeque et flava Licorias (altera virgo
Altera tum prirnum Lucince experta labores)

leggesi nel quarto della Georgica; e trova-
si appresso alcuni antichi, che non di. Bac-
co e di Venere, come è la comune senten-
za, ma di una ninfa chiamata Najade, e
secondo altri Chione, fosse fìgliuolo Piàapo
il più salace di tutti gl’iddii. Onde si vié-
ne a conchiudere per analogia, che anche
le Nereidi potevano andare a marito. Nuo-
ve ragioni, che confermano l’antecedente
opinione, cavate dalla salsedine del mare,

C A-
loading ...