Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 6) — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-6]

Seite: 376
DOI Seite: 10.11588/diglit.28025#0384
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd6/0384
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Syo N ERIIDOLOGIÀ'.

cadato come a’balenotti o altri simili po-

$ci, quando yengono in basso fondo.

CAPITOLO NXIL

Qual fede sia veramente da prestare al-*
la soyramentovata relazione, e a quantó in-
torno alle apparizioni di Nereidi e Tritoni
si legge nel medesimo Plinio. Dove si sta-
biliscono alcuni canoni critici, e giusta 1’
arte del conjetturare del celebre Bernulli
si danno criterj certi, così per giudicar del-
la fede clie si dee prestare agli scrittori,
come del grado di probabilità delle cose
che xàferiscono.

CAPITOLO XXIII.

Che il Petrarca non si è punto discosta-
to dalla vera credenza , e dal sistema de-
gli antichi, quando disse ;

Ora ia fonna cli ninsa , o cT altra diva .

Che del piìi.chiaro fondo di Sorga esca,

E pongasi a sedere sulla riva .

Si difende il poeta contro alle cayillazioni

di
loading ...