Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 7) — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-7]

Seite: 64
DOI Seite: 10.11588/diglit.28026#0072
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd7/0072
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
64 Pensierx

T oì colaggiìl ridete

D’iin fanciullin che piagne , '
Che la ragion 'veclete
Del folle suo dolor .

Di 'voi qucLssh si ri.de ,

Che dell’ età sul fine
Tutti canuti il crine
Siete fanciulli ancor .

Sprezza il furor del vento
Fiobusta quercia avvezza
Di cento inverni e ce/ito
Le ingiurie a tollerar.

E se poi cade al suolo,

Spiega per V onde il volo ;

Ej con quel vento istesso
Va contrastando in mar.

Se a ciascun V interno afsanno
Si vedesse in fronte scritto ,
Quanci mai che invidia fanno
Ci farebbero pietà !

I pià cnuli lor nemici

Elanìio in seno , e si riduce
JSfel parere a noi felici
Ogni ler felicità .

Del
loading ...