Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 7) — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-7]

Seite: 106
DOI Seite: 10.11588/diglit.28026#0114
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd7/0114
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
io6 Pensieri

ropa ha bisogno dell’ argento dell’ America
per fare il traffico dell’Asia: i Negri dels'
Afsrica sono necessarj alla coltivazione deli’
America, • non meno che a’suoi bisogni le
sieno necessarie le manifatture di Europa.
II commercio è ora sorgente di guerra, e
base di trattati di pace: è forse il più ya-
lido mezzo per ottenere il dominio, o il
più possente contrappeso per mantenere P
equilibrio diEuropaj e i più de’nostri con~
sigli politici sono ora temistoclei,

Quella nazione, diceva un celebre mini-
stro, che Eultima di tutte si troverà ave-
re un Jfiorino in cassa, quella jfinalmente
si rimarrà nel mondo padrona del campo:
il che è verissimo, atteso 1’eguaglianza di
coltura civile di mercantile ind ustria di di-
sciplina militare e di sistema politico, che
è o£fssieiorno tra le nazioni, e non era ne-
gli antichi tempi. Grandissima era altre vol-
te la difserenza tra uno stato ed un altro,
nncorchè fossero vicini, posti sotto io stes-
so clima, e parlanti la medesima lingua ;
del che tra molti altri esempj chiarissimo
è quello di Sparta e di Atene, fondate so-

nra
loading ...