Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 8) — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-8]

Seite: 21
DOI Seite: 10.11588/diglit.28028#0029
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd8/0029
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
laPittura. 2,1

dfe intelligenza e imitazione perfetta della
natura. In uno di easi si legge : Jean Tree-
nìx i6g5.

Dalla casa Sagredo due quadri dei Pre-
te Genovese, o sia Bernardo Strozzi , le
iigure di grandezza naturale quasi sino al
ginocchio . NeH’uno si vede esfìgiata una
sonatrice in atto di toccare, non mi ricor-
do , se il liuto o altro sinrile stromento ; e
nell’altro Davide, che ha nell’una mano la
spada , e a lato la testa di Golia . In que-
ste due pitture ben risalta quella maestria
nel maneggiare i colori; parte , in cui dice
il Baldinucci essere stato quelJ/artefice fìn
da’ suoi primi anni eccellente . II Davide
poi, di cui vanno attorno tante copie , si
per la esattezza dei dintorni, come per la
freschezza del penneììo, e per altri suoi
pregi , è ben degno deli’elogio che ne fe-
ce già il Boschini :

Del Prete Genovese pur se vede
David tutto vigor, tutto energia ,

Col spadon , e la testa de Golia ;

E che 7 sia vivo , chi V osserva ha sede.
Carta del ncivegar pittoresco yento settimo
pag. 566.

B 3

Dalla
loading ...