Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 8) — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-8]

Seite: 34
DOI Seite: 10.11588/diglit.28028#0042
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd8/0042
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
'Sij. L -E T T E R E S O P R A

•dell’isola di Farmacusa nell’atto che gli coii*
ducono innanzi prigionieri i Corsari di Ci-
iicia, dei signor Gio: Battista Piazzetta: del
sig. Gio: Battista Tiepolo, Cesare in una
•piazza di Aiessandria, quando gli vien pre-
sentata la testa e l’aneiio dr Pompeo : de!
sig. Jacopo Amigoni. Abrocome ed Anzia in
un vago paese a vista di Efeso e del ma-
re, i quali s’incontrano insieme alla festa
di Diana, e l’uno sTnnamora deil’ altro ;
clie è il principio del bel romanzetto gre-
co di Senósonte efesio. E questo medesimo
soggetto vuoie il Dati sia stato dipinto dal
Raffaello deli’antiohità, il grande Àpelle :
del sig. Gio: Battista Pjttoiii Crasso nei san-
tuario dei tempio di Gerusalemme, che al-
la presenza dei gran pontefìce Eleazaro fa
da’suoi soldati spogliare il tempio dei vasl
sacri e dei tesori .

Due paesi del sig. Francesco Zuccarelìi
alquanto più piccoli de’sopraddetti quadri
In uno di essi, che rappresenta un iuogo
di sepolcri sopra di un’altura non discosto
da Siracusa, ia qual torreggia di belle sab-
feriche coi mare neii’indietro, viene fìgurata
la scoperta fatta da Cicerone del sepolcro

di
loading ...