Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 8) — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-8]

Seite: 45
DOI Seite: 10.11588/diglit.28028#0053
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd8/0053
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
L A PlTTITRA.

jcty non ci è fine; ma clelle buone? nna Pe-
nelope, unct Ipermestrci; e poi?

Una Penelope per altro,. e moderna, ve
la potremrno mostrare. Nella sala dél pa-
lazzo Pisani alla Mira è con grandissima
convenienza dal Tiepolo e dal Mengozzi di-
pinto iì ricevimento fatto già nei medesi-
mo palazzo da quella nobile farniglia ad Ar~
rigo III. re di Francia. La storia principa-
le è rappresentata nel Banco destro del mu-
ro della sala, che rimane assai spazioso tra
due porte poste quasi negli angoli. A tra-
verso di una grande apertura fìnta. nel rnu-
ro vedesi il Re che monta i gradini di una
loggia con gran corteggio di gentiluomini
francesi e polacchi, con paggi guardie na-
ni trombadori. e il resto; i Pisani in toga
che lo ricevono ai gradini, nelsindietro la
Brenta con vario barchereccio, e di bei pa-
lagi e giardini ; ii tutto con pennello ed
isfarzo paolesco. Io posseggo la macchia di
cotesto bel quadro, che son sicuro vi pia-
cerebbe moltissiino. Benchè da voi quasi
sopra tutti si coroni e mitrii il vostro Si-
mon da Pesaro ; già voi per questo non da-
te agli altri l’esclusiva. Nel fianco sinistro

delia
loading ...