Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 8) — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-8]

Seite: 89
DOI Seite: 10.11588/diglit.28028#0097
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd8/0097
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
J.A FlTTUÌtA.

«9

'A L S I G N 0 R

PROSPERO PESCI

A BOLOGNA,

Riolo 2,8. settembrc irj5g*.

.A.ltre volte aVbiam ragionato insieme di
■un nuovo genere, quasi direi, di pittura*
il qual consiste a pigliare un sito dai ve-
ro, e ornarlo dipoi con belli edilizj, o tol-
ti di qua e di là, ovveramente ideali. In
tai modo si viene a riunire la natura e T
artej e si può fare un raro innesto di quan-
to ha l’una di più studiato, su quello cbe
l’altra presenta di più semplice : nel quai
semplice per altro ci sono certe andature,
e certi accidenti, che male iminaginare si
jpotriano dall’artista il più eccellente. II pri-
Rio quadro che io feci lavorare in tal gu-*
sto, fu una veduta del nostro ponte di Rial-
to dalla banda che guarda infra tramonta-
na e levante. Poco o nulla si cangiò nell’
andamento del canale, nella posizione d.el-

le
loading ...