Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 8) — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-8]

Seite: 99
DOI Seite: 10.11588/diglit.28028#0107
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd8/0107
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
LA PlTTTjRA.

se non che quelìa facciata del salotto au~-
golare, che si presenta non in iscorto, ma
in maestà, riceve il lume clel sole. A que-
sta contrappone una fetta di edihzio scura,
che è nel piano dinanzi del quadro, e ri-
mane bassa per ìasciar grandeggiare il mu-
seo. Su lo stesso piano dall’altra banda ci
è una fabbrica, che sporge alquanto più in
fuori del casamento a due porte. Gli ar-
chi di sotto songotici; sopra ei è una log-
gia con travi di legno assai larghi, attraver-
so i quali si vede parte del casamento me-
desimo ; e sulla facciata di esso che è di
rincontro almuseo, sbattimenta unaguglia,
che si trova anch’essa quasi sul primo pia-
no. II piedestallo della guglia con la sua
scalinata il fo tondo; è ornalo da una fa-
scia da cima e da piedi, e sotto a quella
dal bel fregio dorico del sepolcro di C. Po-
blicio, e da una iscrizione. Sopra il pie-
destallo sorgono come tre gradini; e posa-
no nel terzo quattro lioni, che portano un
altro piedestalletto pur tondo con grossescan»
nellature; e sopra questo s’innalza la guglia
retta da quattro palle negli angoli •

Fra pochi giorni io sarò in Bologna, e
G z spero
loading ...