Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 8) — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-8]

Seite: 106
DOI Seite: 10.11588/diglit.28028#0114
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd8/0114
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
io6 Lettere SOPJtA

quei tre lumi che si corabattono, dell’aver
superato tante difsìcoltà deli’arte; che non
hanno in somma saputo vedere il contrap»
punto pittoresco, che è in quella bella fat-
tura .

Io ho lasciato volentieri correr la penna ^
parlando di un uorao che io sommamente
onoro : e so quanto egli sia ancora ©nora-
to da lei, che è tanto eccellente da ama-
re gli eccellenti. I piccioli arbosceili sola-
mente hanno da temer F ombra dei grandi »
Eila continui ad amarmi e mi creda ec.
loading ...