Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 8) — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-8]

Seite: 117
DOI Seite: 10.11588/diglit.28028#0125
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd8/0125
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
LA P I T T tr 31 A .

lif

A L S I G N G R

PROSPERO PESCI

A BOLOGNA.

Venezia 12. marzo iy6o.

U na ben singolar ventura si è la mia,
che adempienclo ie voglie sue, posso così
pienamente soddisfare al genio mio. Ella
mi domanda due altri pensieri o schizzi per
fare due aitri quadretti. Eccoglieli. In uno
di essi, che rappresenta un porto dimare,
ci potrà ravvisare la famosa rotonda di Ra-
venna. Dalla cupola ne ho cavati quegii
anelloni, che si pretende servissero per al-
zarla e porla in opera; e dal zoccolo rusti-*
co in su che è mezzo sotterrato, la Iio or-
nata di un bel colonnato o sia loggia con
statue, in sull’andare che si figura il pri-
mo ordine della mole di Adriano. Questa
loggia si affaccia al mare; e allato di essa
verso terra ella ci farà delle casuccie, e
qualche vecchia terra, che faranno vie mag-

H 3 gior-
loading ...