Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 8) — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-8]

Seite: 136
DOI Seite: 10.11588/diglit.28028#0144
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd8/0144
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
ìtS6 Lettere sopra

'te opposti o no, sarà sénipre vero, che il
centro di gravità deìlo animale risponde non
sopra uno spazio, ma sopra una linea; e
così lo incesso suo tanto nell’una posizione
quanto nell’altra sarà egualmente ruinoso.
Dipoi fondato sulla osservazione fatta da lui
medesiino, che l’animale, avanzato da pri-
ma il piede posteriore sinistro, avanzi si-
milmente il piede sinistro anteriore, procu-
ra di mostrare come un tale incesso sia il
più naturale, e ilpiùfacile. Ma che mon-
ta il più bel ragionamento del mondo, se
non regge la osservazione su cui è fonda-
to? Oltre di che io mi farei lecito di con-
siderare, ch’egli è ben vero, che il centro
di gravità dello animale risponde solamen-
te ad una linea tanto nel caso ch’ei cam-
mini levàndo i piedi diametralmènte oppo-
sti, quanto nel caso che no; ma ch’egli è
altrettanto vero, che nel primo caso l’ani-
inale è meglio equilibrato, e da quaÌUnque
bauda prendesse a cadere, vi trova un pun-
tello da sostenersi a un bisogno ; laddove
nel secondo casò da una banda trova due
puntelli, e daìl’altra niuno: con che sem-
bra, che lo incesso diametrale, in cui l’ani-

male
loading ...