Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 8) — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-8]

Seite: 145
DOI Seite: 10.11588/diglit.28028#0153
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd8/0153
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
L A PlTTUHA .

l4$

A L MEDESIMO

I N V I L L A.

Bologna 24* ottobre iy6o.

Di lietissimo augurio mi è stato il trova-
re una vostra lettera, clie mi aspettava al
mio arrivo in Bologna. Scorgo da essa che
non vi è punto riuscita dispiacevole la mia
relazione pittoresca diCento. Jeri mi trat-
tenni colà una mezza giornata : e benchè
il tempo non fosse il migliore del mondo
per veder quadri ; sì non mi potei tenere
di fare una visita al Nome di Dio : e vi
ripeto, che la pittura che è ivi del Guer-
cino non è punto inferiore a quanto ve fte
scrissij anzi, come suole avverìire delle co-
se veramente belle, parmi che io potrei di-
re di questa, quand'anche io la vedessi ogni
giorno per un mese intero :

E non la vidi tante volte ancora,

CIi ìo non trovassi in lei nuova bellezza.

Questa mattina, che il cielo era sereno,
To: YIII. K do-
loading ...