Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 8) — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-8]

Seite: 201
DOI Seite: 10.11588/diglit.28028#0209
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd8/0209
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
LA PlTTUAA, Srcrr

magna » Spira veramente quell’ austero e
quel profondo , chc qualifica i suoi versi.
Ma già io non le tacerò una cosa molto
singolare, che vedutaho in Ravenna, e per
cui un monaco ha trovato modo di render-
si utile alla civile società. II padre Rondi-
nelli ha fornito un grande appartamento in
san Vitale di tutto quello che può giovare
agFinfermi. Ogni sorte di fasciature per le
slogature delle ossa7 di macchine per rimet-
terle a luogo ; ogni sorta d’ instruinenti per
le operazioni chirurgiche, letti, sedie di
ogni maniera; tutto quello in somma, che
può immaginare l’ingegno riscaldato dall’
amore deiìa umanità. Uno efsetto di somi-
gliante amore è, che tali eose non se ne
stanno già in mostra nelle stanze del padre
Rondinelli, e come in una galleria ; ma ch’
egli le presta cortesemente a chiunque ne
può avere bisogno. Moltissimi sono quelli,
che gli hanno grandi obblighi ; ed il suo
nome, come ella può be.n credere, è in
ottimo odore per tutta quella città. Gran
peccato che i Rondinelli e i la-Gerage sie-
no cosa così rara nel mondo ; e che si
debba far le maraviglie, quando si ode di
loading ...