Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 8) — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-8]

Seite: 232
DOI Seite: 10.11588/diglit.28028#0240
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd8/0240
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Lettere sopra

stituto. di Bologna„ e nello esteriore deìis
cappella Poggi : nel che venne iinitato da
Galeazzo Alessi, quando nella medesima cit-
tà il portone architettò del pubblico pala-
gio. Nella sontuosa fabbrica disegnata per
abitazione dei re d’Inghilterra da Inigo Jo-
nes trovansi qua e là delle colonne binate,
e più che in altro ediiizio trionfano, se non
erro, nellaimmensafacciatadiYersaglia, che
guarda il giardino, e nel nobiie peristiiio
delLouvre, d'invenzione, secondo che co-
munemente credesi, del Perrault comenta-
tore di Yitruvio. Commenda questi nel suo
trattato dei modi del dispor le colonne una
simile disposizione: e con esso maraviglio-
samente consuona il parere del Cordemoy,
che di tali materie molto ragionevolmente
Iia scritto, ed è da annoverarsi tra quegli
autori, che adoperato hanno nelParchitet-
tura il compasso della criticaSostengono
amendue, questo modo essere una inven-
zione del tutto moderna, e con nuovo vo-
cabolo lo chiamano diostilo. Lo esaltano so-
pra gli altri segnatamente per questo,. che
solo fra tutti ha in sè quella bellezza,. che
risulta dalla spessezza delle colonne, e tan-

to
loading ...