Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 8) — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-8]

Seite: 254
DOI Seite: 10.11588/diglit.28028#0262
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd8/0262
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
2^4 Lettere sopra

A L S I G N O R

TOMMASO TEMANZA

A VENEZIA.

Bologna 3. sebbrajo

N o n so , se fosse più difficile o soverchic?
il dirle, quanto piacere io abbia sentito al
vedere da lei approvate quelle mie rifles-
sioni sopra il modo diostilo. IMiuno poteva
di tali cose dare un più fondato giudizio
di leiA maestro dell’arte, il quale ha sapu-
to ingagliardire l’ esercizio deìla pratica col-
più profondo studio dello teorica. Lascia-
ino adunque a’Francesi questa nuova ma-
niera di dispor le colonne, ch’essi tanto
approvano, ed hanno anche nobiiitato di
un bel nome greco . Per noi ci atterrem©
alle disposizioni degli antichi, i quati nel
fatto deile belle arti sapeano così ben ve-
dere, e avevano, dirò così, più esquisitl
cannocchiali e microscopj , che non ne
hanno nelle scienze i moderni. Le coion-

ne
loading ...