Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 8) — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-8]

Seite: 272
DOI Seite: 10.11588/diglit.28028#0280
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd8/0280
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Lettere sopra

espressamente a Bologna per la fabbrica di
sanPetronio, ritiene alqnanto del gusto go-
tico e del vecchio, ed è veramente di una
bellissima idea, che dovrebbe piacere così
a’Greci come a’Tedeschi, se pur essi sono
gl’ inventori di quell’ architettura che da noi
gotica è detta »

Sull’andare gotico è pure un disegno di
Domenico Tibaldi, che si conserva anch’
esso nelle stanze dette della fabbrica ; ma
sommamente trito, e lontano assai dallo sti-
le che ha tenuto ilYignolai e gotici pari«
mente e mezzanamente buoni sono due di-
segni per Ia medesima facciata di Baldassar
da Siena; laddove quell’altro suo famoso
tirato in prospettiva, tanto esaltato e non
a torto dal Yasari, che mostra parte dello
interno della chiesa, ha il di dietro di es-
sa di architettura greca, e del miglior gu-
sto che si possa vedere .

Ma supera non poco tutti gli altri a mio
giudizio un disegno di Giulio Romano, il
quale ben sembra esser quello, del quale
parla lo stesso Vasari nella vita di lui, di-
cendo, che fu si bello e bene ordinato uno
che fra gli altri ne feceGiulio, che meri-


loading ...