Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 8) — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-8]

Seite: 280
DOI Seite: 10.11588/diglit.28028#0288
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd8/0288
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Lettere sopra

280

A L S I G. C 0 N T E

GIROLAMO DEL POZZG

A V E R O N A.

Bologna 6. ottobre 1ySep

Da l sìgnor conte Gregorio Gasali mi è
stato mandato jeri di commission sua il di-
segno, ch’ ella già fece del tempio per l’ac-
cademia di Parrna . Io le rendo mille gra-
zie, ch’ella non abbia voluto che io mi aves-
si a dolere del non averlo veduto in Par-
ma, per essere io stato lo scorso maggio
in quella città, quando era già decisa e ter-
minata ogni lite : nè debbo manco ringra-
ziarla, ch’ella ne voglia sentire il inio giu-
dizio. Beri ella può pensare quale esso sia«
Non è da ora che mi è noto il suo gusto
nell’architettura, e lo stile ch’ella ha pre-
so a seguire. Ci veggo in questo disegno
un non so che di misto deì suo San-Mi-
chele e del Palladio, che si maritano pur
bene insieme : le legature di tutta la fab-

brica
loading ...