Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 8) — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-8]

Seite: 358
DOI Seite: 10.11588/diglit.28028#0366
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd8/0366
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Re ne lia una bellissima raccolta , a quel
che ho udito , poichè io non ho avuto la
fortuna di vederla . Crederei per altro che
potrebbe il Re, a perfezionarla del tutto,
farne dare il catalogo a coìui, che faces-
se viaggiare per compiere il Museo, acciò
ohe potesse acquistare qualche rovescio ,
cne per avventura mancar vi potesse ( poi-
chè di teste non crederei che ne mancas-
sero); massime se questo rovescio fusse im-
portante, come quello che contenesse qual-
che tratto storico , e fusse del buon tem-
po, in cui le arti fìorivano nelF Irnpero
romano ; poichè all’una e ali’altra di que-
ste cose sembrami che riguardar si debba ;
chi non vuole abbandonarsi afsatto a que-
sto studio , che , come tutte le altre cose,
ha anch’esso i suoi intemperanti .

Dopo le Medaglie vengono le pietre in-
tagliate e i Camméi, de’quali non so se
il Re abbia raccolta. Se a questi per com-
pimento del Museo volesse il Re estende-
re i suoi acquisti , dovrebbesi più tosto ,
come in ogni altra cosa, attendere alla
scelta che al numero . La piccola collezio-
ne di milady Betty Germain ch’era del fa-

inoso
loading ...