Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 8) — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-8]

Seite: 382
DOI Seite: 10.11588/diglit.28028#0390
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd8/0390
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
SSs

sgrazie amorose furòno poì soggetto cìel bei
romanzo di Senofonte Efesio .

11 quaclro acìunque dee rappresentare que»
sto primo incontro . Yedrassi in delizioso
paese un tempietto di Diana d’ordine jo~
nico, ornato di ghirlande e di festoni , con
ara innanzi, cauestri e susfìmenti e con
armi venatorie offerte alla Dea .

Anzia separata dalle fanciulle , ed Abro*
come da’garzoni verrannosi incontro gnar-
dandosi con quel piacere e queH’imbaraz-
zo insieme , che cagiona ramore. tenuto in
snggezione della verecondia.

I circostanti che possono esser vecchj
e donne avrenti bambini in coìlo , e che
possono rappresentare i padri e le madri
de’fanciulli e fanciulle della fesla pareran-
110 dir fra ìoro : quanto conveniente e beb
lo fra Abrocome ed Anzia sarebbe il ma*
trimonio !

Per esprimere la potenza e la vendetia
insieme dell’amore si potrà , come appìin-
to conviensi in soggetto romanzesco , rap-
presentare un gruppo di amorini in aria ,
quale in atto di ripor l’arco , e quale ad*
ditando la ferita e la vendetta ad un bel

vec-
loading ...