Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 9): Lettere Varie; Parte 1 — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-9]

Seite: 16
DOI Seite: 10.11588/diglit.28029#0024
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd9/0024
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
iG Lettere

principe tra gli uomini cotanto grandeg»
gia innanzi agli occhi di coloro , i quali
stimano , sopra tutte cose aver maggioran»
za la eccellenza dell’ ingegno e la profon-
dità della dottrina. Nè il general sistema
deil’ attrazione di questo ülosofo è altra-
mente ommesso ; come quello che ha una
strettissima e natural connessione col siste-
ma deli'attrazion particolare , che si osser-
va fra i corpi e la luce. Nei che non mi
iusingo io già di aver dischiuso alle genti
ii santuario del tempio, che ha sempre
a’ sacerdoti riserbato , e a più cari alla di-
vinità ; ma parmi poter conhdare, che ii
vestibulo e aicune interne parti di quello
fieno per innanzi aperte a’ profani ezian-
dio .

Quanto allo stile che io ho inteso di
seguitare in questa scrittura , egli è quale
ho stimato pîù convenirsi al dialogo, cioè
limpido preciso interrotto e sparso di bre-
vi pitture e di sali , tale in somma che
recasse in sè una viva immagine di estem»
poraneo discorso di persone culte ed ita-
iiane. AI qual iine ho schivato a tutto
potere quegl’ intralciati e lunghi periodi

col
loading ...