Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 9): Lettere Varie; Parte 1 — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-9]

Seite: 27
DOI Seite: 10.11588/diglit.28029#0035
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd9/0035
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
ï E *

V A R I E » 2,7

altrettanto Ella instruisce il mondo con la
più profonda letteratura . Ouanto alla fab-
brica della chiesa di Berlino , di cui Y, E.
rni domanda notizia , io le dirô che dopo
le più ampie concessioni date a noi catto-
lîci da questo grandissimo fte, Eedifizio
comincia di già a sorger da terra ; e mer-
cè la colletüa di Y. E. , e le ben fondate
speranze , che si hanno nel zelo del sacro
Collegio , e deJ Vescovi, si confida , che
in quest’anno i’opera sarà poco meno che
compita. ïo non saprei ben dirle quanto
le speranze d’ogni cattolico sieno cresciute
qui all’aver io solamente profferito il no-
me di Y. E. Io ho informato anche il Re
quanta parte V. E. prenda nell’avanzamen-
to di questo edifizio , ed Egli se ne è com-
piaciuto moltissimo . Egli non ignora cer-
tamente di quanto decoro V. E. sia all’Ita-
lia ed alla Chiesa, e quanto Ella operi col
senno e con Ia mano a pro de’buoni. Do-
po cosi alte cose io non ardisco dirie che
io vo raffazzonando le mie cosereile lette-
rarie , perchè le ritornino un giorno in
pubblico meno indegne degli occhi eruditi
di V. E. lo scrivo in carta che il vento si

porta
loading ...