Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 9): Lettere Varie; Parte 1 — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-9]

Seite: 37
DOI Seite: 10.11588/diglit.28029#0045
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd9/0045
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
V A R I E . B'?

Si mora, disse ; e la vicina morte
Le parole rompea ;

E Γ infedele Enea
5) Abbia nel mio destino
3) Un augurio funesto al suo cammino .
Cosi pallida in volto,

E in üochi accenti disse :

Stridè nel seno la ferita , e visse .

Licenza per Vanniversario del giorno nata-
lizio di Augusto III. re di Polonia elet-
tore di Sassonia , il cjuale ricorre il dï
2.0. agosto .

Qual di vera virtù più viva immago
Ofsre il coturno , o pur Fepica dea ,
Che la partenza dalla bella Dido
Dell’animoso Enea ?

Non pianto incantator di due pupille ,
Non vezzi lusinghieri,

Non preghiere d’amante

Valser contro a’perigli a mille a mille ,

Le proceilose vie del mar sonante ,

Che a valicare avea ,

Onde fondar Γ impero , il grande Enea j
E Γ idra degli affetti estinta e doma

C 3 Saggio
loading ...