Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 9): Lettere Varie; Parte 1 — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-9]

Seite: 50
DOI Seite: 10.11588/diglit.28029#0058
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd9/0058
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
5ο

Xj Ε Τ Τ £ R £

Α L S I G Ν 0 R

ΑΒΑΤΕ METASTASIO

Α V I Ε Ν Ν Α .

Licthenwald 18. cttobre ιηΐγό*.

Pur troppo è naturale il ritratto ? ch©
tlel poeta il qual mostra le sue poesie lian
fatto Orazio Boileau Moliere. Le mostra-
îio , corae voi ben dite ,, per accattar lo'*
di ? non per sentirne l’altrui giudizio . Guai
se , lodati venti versi, tu ne riprendi un
soîo .

'Ah ! pour ce vers , Monsieur, je vous de-
mande grace i

e poi si finisce col romperla . Voi mi fat®
la giustizia di non ripormi in tal nurnero :
e ben me ne sono accorto alle critiche,
di che mi siete stato coriese sopra le due
epistole mandatevi . Già i vi manderei le
correzioni a’ luoghi notati ; se non che per
conteniar voi io sono divennio più difsici-

le
loading ...