Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 9): Lettere Varie; Parte 1 — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-9]

Seite: 88
DOI Seite: 10.11588/diglit.28029#0096
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd9/0096
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
88

L E T T E R. E

si aggiunge quella cli venire a far corte a ccu
testo gran principe, che pur degna ricordar,
si di ine, avencìo egli in voi il fìore d’Eu-
ropa , ed avendone in mano Farbitrio.

Yorrei anche porre sotto la considera-
zion vostra non so che da me scritto no~
vellamente , e che tocca pur voi . Neiie
ore di ozio , che io ho cjui , ho cîisteso
un nuovo dialogo da aggiungere agli altri
miei ; nel quale riserendo tra le altre cose
aicuna delle vostre scoperte, cerco cli risiet-
tere un po’dei vostro lume alie ciassi più
basse degli uoinini,

Non so se innanzi gli occhi cle’miei cri-
tici sarà tuttavia una colpa Fesser neuto-
niano ; bella colpa , che io ho a coinune
con un Maupertuis. M’imputino pur di bel
nuovo gli errori di chi ha tradotto il mio
libro , poco sapendo della lingua , e nulîa
clella materia ; lo trovin pur a posta loro
pieno cîi concetti italiani , di storieüe sti»
racchiate, e di solecismi di filosoüa.* ma non
isperino per questo, nè per altro , ut cru-
cier, cjuod 'vellicet absentem Demetrius, nè
di turbar la mia quiete , nè di dar trava-
glio aila mia penna : e coine io li vedrô,
loading ...