Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 9): Lettere Varie; Parte 1 — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-9]

Seite: 113
DOI Seite: 10.11588/diglit.28029#0121
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd9/0121
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Varie. 1 i3

ni sopra la Eneide del Caro di notare co-
si di passaggio im'altra trascuratezza del Sal-
yini nella traduzione dei versi che sieguo»
no immediatamente quella bravata di Aga-
mennone:

Cïs ίφχτ’. y o yép&)V~.t % ivrdheTo μύ&αί *

Bi/ y ocyJcov πχρχ Sxvx ποΚυψλοί'σβοιο òukieatii .

Si disse : temè ii vecchio, ed uhbidio .

Andossen questo lungo lungo il lido

Oel mare, che ondeggiando alto rimbomba.

Tre parole egli spende , diceva io, ad
esprimer il ττοκυιρκο’ισβοιο, che, corae cosa ac-
cessoria, sarebbe stato abbastanza espresso
con una sola parola ; ed ha lasciato nella
penna Γ χΑων, che atteggia nel quadro la
figura del vecchio, il quale dopo le mi-
nacce del re se ne va cheto lungo il lido
del mar sonante, ed è cosa principalissima,
Se non che ho letto dipoi che il Salvini
avea scritto queto, e per mnavvertenza nel-
îa stampa fu trasmutato in questo ,

Comuncjue sia di tale particolar luogo,
fatto è che la versione dei Saivini non al-
letta punto o ritiene il lettore , e mostra
To; IX- H as-
loading ...