Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 9): Lettere Varie; Parte 1 — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-9]

Seite: 115
DOI Seite: 10.11588/diglit.28029#0123
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd9/0123
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
V A B. î E . 1x5

jysec pulcher Ganges, atque auro turhidus
Hermus

Laudihus Itülice certent etc.

Ma le cose del Salvini, torno a dire, sono

... Operce nimium celeris, curâque carentis,

come fu appunto la fattura del Caro sopra
l'Eneide . La sua Iliade all'incontro è co-
$a di lungo studio , elaboratissima , casti-
gata ad unguem. Alcuni squarcj di essa ,
che le è già piaciuto comunicarmi, io gli
Iio paragonati con Foriginale, e ci ho tro-
vato una eleganza e fedeltà maravigliosa .
Niente di duro ; tutto è pastoso e morbi-
do, e rende Fantico sapore, La nostra lin-
gua maneggiata da lei gareggia con la gre-
ca, e s’innalza quasi sino ad Omero,

Actingit solium Jovis, et cœlestia tentat.

lo non saprei saziarmi di ripetere a me
medesimo quei versi tra gli altri, con che
ella volta quella bella similitudine del de-
cimo quarto

qtî πορφυρίη irÌK'xyoi etc.

H ^

E qual
loading ...