Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 9): Lettere Varie; Parte 1 — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-9]

Seite: 117
DOI Seite: 10.11588/diglit.28029#0125
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd9/0125
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
H I E

II η

SUA ECGELLENZA

I L S I G N 0 R

RCO FOSCÀRINÏ

PftOCÜRATOÏiE DI S. MâECO.

Potzdam■ 6. maggio i ηάη*

Ben· vorrei che la mia pistoia taî fosse in
effetto, quale io la veggo descritta nelia uma>
lîissioia ìettera di V. E. che non so per qua»
îe caso rni è giunta îardissimo. Certamen-
te la poesia non lia avuto mai più bello e
più vero argomento di lodi. E ü mio stî»
le non puô essere sîato altro che tardo a
lispondere alla materia. Pure se la tanta
bonîà di V. E. per me noa fa velo al £-
nissimo suo discernimento 3 debbo creder©
che que'miei versi non le sîeno dispiaciu-
in tutto. Del che non potrei dîre a V. E.
pur con parole sciolte quanto pîacere io
eoncepisca nell’animo. E ben ella puô com-
preadere ageyclment© quanto ü gravissîm©

H 5 suo
loading ...