Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 9): Lettere Varie; Parte 1 — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-9]

Seite: 126
DOI Seite: 10.11588/diglit.28029#0134
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd9/0134
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
L E T T E R É

A L MEDESIMO

A B O L O G N A .

Potzdam /£. luglio 17^7^

D A qufcl verso appunto

In guisa tal, che Γ ape sembra un drago $

prese occasione un famoso autore di disco-
prire, che del cinquecento, e non della sus-
seguente età fosse invenzione il microsco-
pio j senza far considerazione, che dicen*
do il Rucellai di aver posto un ape per
osservarla

JSel concavo reflexo del metaîlo ,

egli intende manifestamente dello specchio
concavo , e non di quel microscopio , che
è formato di una o più lenti, e fu certa-
mente nel susseguente secolo trovato dal
Galilei. E di quelia maniera di microsco*-
pio , non che dei cinquecento , se ne do«
vea aver notizia ne’tempi più antichi ; ed
anche se ne avea, non che aitrove, ia

Ame-
loading ...