Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 9): Lettere Varie; Parte 1 — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-9]

Seite: 150
DOI Seite: 10.11588/diglit.28029#0158
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd9/0158
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
E

100 Letter

Se il vedi fuhninar nell'armi avvoîto
Marte lo stimi, amor se scopre il volto.

Venus ! il semhle nè po :r embellir ta covrs
Armè c estleDieuMars,desarmèc estΓÂmour,

Ma chi potrebbe dire , qual è la copia o
l’originale di que’due distici :

Latrai peladri , e per gïi amanti tacqui ;
Cosi a Messere ed a Madonna piacqui ;

Latrans excepi fures, et mutus amantes ;
Sic placui domino, sic placui domince?

Felice aneora è quella traduzione fatta da
Lucrezio di quei verso di Oinero

ΤΙρόσΰί \itov, oTrtdîV Τραχω··, μΐσον V ptustipm
Prima Leo , postrema Draco , media ipsa
Chimcera ,

Se non che îa più felice traduzione verso
per verso, e quasi parola per parola che
siasi mai veduta, è îa traduzioce dî quel
'celebre distico di Yirgilio fatta in greco
dal Bergaminis

Nocte pluit t.ota , redeunt spectacula rncrne :
Divisum imperiunt cum Jove Ccesar habet.

Nv-
loading ...