Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 9): Lettere Varie; Parte 1 — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-9]

Seite: 181
DOI Seite: 10.11588/diglit.28029#0189
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd9/0189
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Υ Α R î Ε * ΐ8ΐ

pra il Commercio, ch’ella ora mi richiede-
îio ; perchè di essa era forse meno conten-
to , che di qualunque altra » Rasfazzonata che
sia verrà anch’ essa al suo tribunale . Le
dirô intanto, da che ella pur ne vuole ua
qualche conto, che fu già ridotta in prosa
tedesca$ e ci è stato dipoi in Beriino chi
ha creduto dovercela ridurre di bel nuovo :
e per quello che ho udito dire, la secon-
da versione è mdto pregevole e fedele ;
laddove la prima è da metter in un fascio
eon la version francese del Congi'esso di
Citèra. Se non che questa versione france-
se è un opera più maligna ancora, che non
è mala. II crederebb’ella? più della metà
del libro è un giuoco di mano del tradut-
îore, il quale vi sparla di molte persone„
di alcuni ragguardevoli corpi, senza perdo-
narla a quelle cose , nelle quali non si vuo-
le per niun conto metter bocca; a segno
che non ho potuto fare che io non dichia-
rassi ne’ giornali, non avere io in tutti que’
bizzarri sentimenti una parte al mondo, e
lasciare tutta intera al traduttore la gloria
di un libro, che le persone oneste avran-
uq in odio, e le gentili in dispregio.

M 5 Ma
loading ...