Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 9): Lettere Varie; Parte 1 — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-9]

Seite: 192
DOI Seite: 10.11588/diglit.28029#0200
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd9/0200
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
igà L E T T E R t

Giascuna rnateria, di che ciasctin pîaneta
è composto, siegue per avventura qualche
particolar sua legge nel proprio suo regno
di attrazione ; e della uniformità e genera-
lità dei sistema non è niente. Ancora su-
surravasi sar mestieri altra cosa che le attra-
zioni per la spiegazione de’fenomeni celesti j
e il meno era dover metter mano in una mac-
china creduta già perfeltissima : il neutonismo
patir già le medesime vicende dei cartesianis»
ïïio, quando fu forza alle leggi del moto stabh»
lite del Gartesio sostituirne delie altre > quam
do i globetti del secondo elemento di du-
rissimi ch’erano in prima convenne per li
bisogni delia fisica fargii fluidissimi, quan-
do in somma nuiia rimase in piedi deiFedi»
Jfizio del fondatore e sbonzoiô ogni casa »
E che diviene, sig. Abate mio , la nostra
ammirazione per il gran Neutono ut 'vine-

ta

re ; et -peut-etre anssi nous apprendra-t-elle
qu'il faut recourir a d' autres principes cjue
les attractions .

M.r Clairaut dans son raemoire du Systeme
du monde dans les principes de la gravita»
tioti universelle. Note derniere année
loading ...