Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 9): Lettere Varie; Parte 1 — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-9]

Seite: 197
DOI Seite: 10.11588/diglit.28029#0205
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd9/0205
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Υ Α R, I £ .

*97

Probra Therapneae qui dixerat ante maritae,
Mox cecinit laudes prosperiore lyrd.

liimaneva il sig. Eulero il quale incalorito
più che mai secondo che si rasfreddavano
gli altri dimostrava tuttavia che il Neuto-
no e i suoi quadrati erano spediti, e soste-
neva al Cìairaut ch'egli si aveva il torto
allora solamente che credeva di averlo, E
la cosa passò in tal modo per assai tempo
sino a tanto che capitatagli in mano una dis-
sertazione del Clairaut , che conteneva la
dimostrazione del 49» > ° sia la palinodia
dei 47» ? cominciò fìnaìmente il sig. Eule-
ro a temere non per avventura il Clairaut
avesse ragione ; ed alia fin fine il dl ao.
marzo di quesC anno ij5i. scrisse di Ber-
lino a Posdammo al signor di Maupertuis
che riprovato da capo il problema per lo
spazio di varj giorni con una fatica incre-
dibile, avea finalmente trovato con infini-
ta sua soddisfazione che ogni cosa quadra-

va

memoires qu il a donnez en \ηΙ\η, et 17480
sur le systeme du monde dans les principes
de ΐ attractian .17. mai. 1749» Ibid,

N 3
loading ...