Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 9): Lettere Varie; Parte 1 — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-9]

Seite: 210
DOI Seite: 10.11588/diglit.28029#0218
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd9/0218
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
210 li E T T E ïl E

A L S I G JST 0 R

B A R O N E N. N.

A HERTZOGENBRÜCK.

Berlino 10. marzo

T 0 punto non mi maraviglio , caro il mio,
signor Barone, che non le abbiano tenuto
in viaggio cosi buona compagnia quei libri,
ch’ella fu consigliato di comperare in Ita-
lia . Non saprei darle il torto, s’ella, co»
me mi scrive, si è lasciata un poco noja-
re da’nostri eruditî , da’nostri canzonieri
da’cinquecentisti, e singolarmente da certe
lettere che le furon poste in tal pregio.
Tanti ragionamenti sopra una patera; tan-
te citazioni, per provare che un fanciullo
pienotto con le ali alle spalle, la benda agli
occhi e un dardo in mano, rappresenta
Cupido , che una iigura col caduceo in pu-
gno e il petaso in testa è Mercurio il por-
tapolli, il

Tityre,
loading ...