Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 9): Lettere Varie; Parte 1 — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-9]

Seite: 297
DOI Seite: 10.11588/diglit.28029#0305
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd9/0305
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
V A B. ï E . £gy

da una Landa le ricerche, alle quali sf
era posto mano intorno agli efsetti della
îransfusione dei sangue d’uno in altro ani»
male ? Molte ne furono le prove coronate
da un esito felice ; e Tautorità del Monta-
nari, che pur si conta tra quelli, che 1©
tentarono, parea quasi dire i

t , . , qnid nunc dubitatis, înertes ?

Stringite jam gladios, veteremque haurite
cruorem,

Ut repleam vacuasjuvenili sanguine venas,

Certo si è almeno che nulla tentando , nuL
la si ottiene ; e per un sinistro accidente
avvenuto in un soggetto o due, non era
poi forse da totalmente rinunziare a quel-
îo, che poteva esser di salute a migliaja di
persone . Questi si sono i casi, che i prin-
cipi possono essere di gran giovamento al-
le scienze. II geometra nel suo studiolo è
re a sè medesimo : non cosi lo storico na-
turale , che ha bisogno di un Alessandro o
di un Luigi ; non così l’astronomo, emol-
te volte ancora il fisico e il medico , Sen-
ga J’autorità di un re di Francia non si

fa-
loading ...