Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 9): Lettere Varie; Parte 1 — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-9]

Seite: 300
DOI Seite: 10.11588/diglit.28029#0308
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd9/0308
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
3θΟ L E T T E R È

Èa del governo, da cui è retta ; e dagli avan^·
zamenti fatti da’Francesi in questi ultimi
tempi neH’Ameriea settentrionaìe si puè rac-
cogliere, quali sieno i vantaggi della unità
di principj in uno stato. Non posseggono
i Francesi che un angolo di quel vastissi-
ino paese* che è il Canadà, di clima fred-
do e di terreno sterile, bagnato dai golfo
di s. Lorenzo, che è innavigabile duran-
te sei mesi dell’anno^ parte a cagion dei
ghiaccio , e parte delle tempeste e delle
nebbie , che sulla Hn delFautunno e sul far
di prirnavera rendono quasi inevitabili gli
scogli e le sirti, onde è pieno quel mare :
tanto che de’viaggi all’America il più pe-
ricoloso si reputa quello al Canadà. Alla
bocca del Misissipi nel golfo del Messico,
la quale è a ponente della Florida, hanno
fondato la nuova Orleans; colonia nascen*
îe , lontana per lo sterminato spazio di qua-
si tre mila miglia dal golfo di s. Lorenzo.
Qiia sono circondati dalla potenza spagnuo-
la, là da nazioni feroci, alcune delle qua-
Îi sono confederate insieme in strettissima
lega, e dipendenti dagl’Inglesi spesso nimi-
jouici e sempre rivali della Francia .· Tengo-
loading ...