Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 9): Lettere Varie; Parte 1 — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-9]

Seite: 324
DOI Seite: 10.11588/diglit.28029#0332
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd9/0332
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
L E T T E & Ë

» gran montagna con una forte catena di
33 ferro . II fuoco dell’amicizia tra i nostri
33 alieati e noi è contmuamente allumato ;
33 è nutrito di due grandi alberi , la cui
33 fiainma non vien mai meno . INsoi pian-
33 tammo qui un albero, la cui cima va
33 fino al sole, e i cui rami si spargono
33 tutto intorno ; talchè sarà veduto di as-
33 sai lontano. All’ombra di quest’ albero so-
3) nosi spesso ricoveraîi i nostri amici .* e
33 se i nemici si provassero di schiantarlo,
33 ben noi ce ne accorgeremino allo scuo-
s> ter delle sue radici, che si estendon©
33 ben sotto al nostro paese ” .

Verso la iîne del passato secolo avendo
le cinque nazioni aperto la strada al trafiL
co degl’Inglesi nei laghi, chetengono, co-
me ella sa, gran parte di quel paese, e ca-
scan poi nella gran fiumana di s. Lorenzo j
ciè mosse Mr. de la Barre governatore del
Ganadà a marciare contra di loro. Ma ve«
nute a meno le sue genti daidisagi, e dal-
le malattie ch’ ebbero a sofsrire nel cammi·
no, a^visè di venire a parlamento con co«
loro, che avrebbe voluto vîncer con l’ar-
mi : e Garanguia uno de’principali sache-
loading ...