Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 9): Lettere Varie; Parte 1 — Venezia, 1792 [Cicognara Nr. 3-9]

Seite: 333
DOI Seite: 10.11588/diglit.28029#0341
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1792bd9/0341
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
I E .

V A B,

33S

conyeniente alla dignità d’un principe; di
uscirne con tutta la riputazione, e salyan-
do , per cosi dire , ogni più puntiglioso pun-
to di onore. Incomincia dal dare alla co-
sa tutt’altro aspetto, si fa attore egli me-
desimo nelia causa , rappresenta quei di
Dulcigno 5 come gente riottosa , Violenta
da provocare i più freddi ; e insiste, che
da quel tempo innanzi venga loro espres-
samente proibito dalla Porta il dar fondo
in Yenezia e ne’porti vicini. E mostran-
do operare senza istruzioni, e eorae di per
sè per non impegnare il principe, trovan-
do espedienti a ogni cosa , temporeggian-
do, non facendo esperimenti se non sicu»
ri, con una fermezza d’animo e una per-
severanza, che da tutti era tenuta ostina-
sione , conduce felicemente il negozio a
fine superando in somma le difficoltà „
che parevano le più insuperabili, e usan-
do quelle virtù, per cui Anson presa Pai-
ta e il vascello di Maniglia torna co’ teso»
ri del Perù e dei Messico in Inghilterra .

L’impresa del Bing nelle acque di Si-
cilia fu più strepitosa, non più bella di
quella dell’Anson. I trattati di Munster

e di
loading ...