Algarotti, Francesco  ; Algarotti, Francesco   [Hrsg.]
Opere Del Conte Algarotti (Band 10) — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-10]

Seite: 26
DOI Seite: 10.11588/diglit.28030#0034
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd10/0034
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
2,6 L E T T E R Ë

conforme ella ha desiderato, il parer mio s
E a ogni modo io le dirò in qualunque al-
tra occasione col nostro poeta :

Tanto m aggrada il tuo comandamento
Che V ubbidir, se già fosse, m e tardi.

★ o ★ o ★ o ★ o ★ o ★ o ★ o *■ o ★ o ★ o ★ o ★ o *

A L S I G. D 0 T T.

MARCANTONIO CALDANI

A BOLOGNA.

Riolo 10. ottohre

Sarebbe certamente da desiderare, che
qualcuno de’nostri Hsici consecrar volesse
lo studio e l’opera ad illustrar la materia
della difsrazione : talchè, se la cosa è na-
ta tra noi, da noi ancora ricevesse il suo
compimento. E tanto più dovrebbe sorge-
re d’ltalia alcun promotore delle buone dot-
trine, quanto che non pochi ne sono sur-
ti in questi ultimi tempi , che le hanno

acre-
loading ...