Algarotti, Francesco  ; Algarotti, Francesco   [Hrsg.]
Opere Del Conte Algarotti (Band 10) — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-10]

Seite: 47
DOI Seite: 10.11588/diglit.28030#0055
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd10/0055
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
V A ït I E » 47

’dalla fortezza d’animo. Ettore è lo spec-
chio della fortezza e insieme della giusti-
zia ; della giustizia Antenore e di una im-
helle prudenza. Paride fmalmente è una
viva immagine di sfrenata libertà , e clie
sottomette ogni cosa al cieco suo appetito.
'Gli altri capitani e principi rappresentano
gli anelli intermedj della catena , e connet-
îono insieme quelii che spiccano il più .

Non è egli questo un colpo d’occhio si-
stematico all’inglese? onde si scorge la va-
stità del disegno del re de’poeti, che in-
tendeva, e seppe veramente ziel suo poema

Descriver fondo a tutto V universo.

Ma 71071 è impresa da pigliare a gabbo

il penetrare i consigli di tali re ; e per riu-
scirne , conviene essere profondamente ini-
ziato ne’ misteri del gabinetto .

Ma questo non sia che un picciol sag-
gio, una mostra di quella rara operetta.
Mi ricordo, essermi avvenuto con essa , co-
me col poema diDante. Alla prima lettu-
ra segnai colla matita in margine del libro
que’luoghi, che piu mi sembravano da no-
tare. Alla seconda ne segnai de’nuovi, de-
loading ...