Algarotti, Francesco  ; Algarotti, Francesco   [Hrsg.]
Opere Del Conte Algarotti (Band 10) — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-10]

Seite: 49
DOI Seite: 10.11588/diglit.28030#0057
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd10/0057
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
V A H I £ .

49

AL SIGNOR CAVALIERE

ANTONIO VALLISNIERI

A P A D O V A .

Bologna 5. febbrajo 1760.

(jon grandissimo piacere io piglio la oc«
casione, che mi porgete, di parlare di un
uomo che io stimo moltissimo ; e niuno for-
se meglio di me può darvi contezza del
Caldani, col quale ho vissuto , si può di-
re, buona parte del tempo, che ho dimo-
rato in Bologna. Quando io ci arrivai bol-
liva appunto la quistione Halleriana , di cui
egli è tanta parte . Uno degli anziani del-
la Università avea messo alla prova le nuo-
ye dottrine di quel famoso Svizzero, e do-
po parecchj esperimenti che non riusciro-
no prese a pubblicamente impugnarla in
istampa. II Caldani ritentò anch’egli con.
dil igenza e cautela grandissima gli stessi spe-
rirnenti, non risparmiò nè fatica nè tem-
po nè spese, e, aome fu detto di un al-
To: X. D tro
loading ...