Algarotti, Francesco  ; Algarotti, Francesco   [Hrsg.]
Opere Del Conte Algarotti (Band 10) — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-10]

Seite: 64
DOI Seite: 10.11588/diglit.28030#0072
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd10/0072
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
64

L E T T E R E

A L MEDESIMO

A P A D O V A.

Bologna 4- marzo 1760,

Non sono certaraente, come ben per voi
si considera, da rigettarsi cosi alla rinfusa
tutte le opinioni del volgo .

Interdum vulgus rectum videt.

Potrebbe non di rado avvenire, cbe certe
opinioni che hanno la voga tra il popolo,
fossero coine quei detti comuni, come i
proverbj, il risultato deila generale esperien-
7,a : e alla sperienza dee pure far di cappel-
lo la più superba hlososia . Si esamini adun-
que prima di dar sentenza, come voi dite .
È parso anche a me, che siamo assai vol-
te troppo corrivi. Una gentilezza fzlosohca,
un mostrare, come dicono , di essere spre-
giudicato è ora un burlarsi degli inssussi del-
la luna, che pur fanno tanta parte della
fisica la più prosonda .

Non è gran tempo che io ho visto ri-

dere
loading ...