Algarotti, Francesco  ; Algarotti, Francesco   [Hrsg.]
Opere Del Conte Algarotti (Band 10) — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-10]

Seite: 77
DOI Seite: 10.11588/diglit.28030#0085
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd10/0085
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Y A R I Ë «

77

(1) Che senipre mai nell'opre della guerra
Pià la prestezza val che la virtute.

(2) Perche dopo le rotte cle’ nemici

Chi viLol aver di lor vittoria a pieno
Non gli dia spazio mai da ristorarsi.

(5) Che il vincere il nemico senza sangue
E' più sicura e pià lodevol opra,

Che superarlo con hattaglie e morti ;

e parecchi altri. Nelle particolari disposi-
zioni dei suoi fatti d’anne, nel raarciare,
nello alloggiare serba i veri ordini della mi-
lizia antica . Nel combattere colloca nel
mezzo le legionie gli ajuti nelle ale : quan«
do l’esercito cammina, fa che le bagaglie
dell’ avanguardia la seguitino, e precedano
quelle della retroguardia ; e il campo non
manca mai di munirlo di steccato e di fos-
sa. Se non ch’egli conserva quegli ordini

della

(O Lib. 7. pag. 246.

(2) Lib. 22. pag. i53.

(3) Lib. 27. pag. 357. , 58.
loading ...