Algarotti, Francesco  ; Algarotti, Francesco   [Hrsg.]
Opere Del Conte Algarotti (Band 10) — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-10]

Seite: 125
DOI Seite: 10.11588/diglit.28030#0133
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd10/0133
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
V A K, I E * 325

lezze, e niente, pare a me, di quel gigan-
tesco, che forse non senza ragione rimpro-
vera Yoltaire agl’Inglesi, e ch’essi debbo-
no contrarre se non altro dallo studio che
pongono nel loro Omero j come i Greci ap*
prendevano la giusta statura, dirò cosi, e
proporzione delle cose da quel loro

Primo pittor delle memorie antiche,
che ha da sedere in cima di ogni Parnaso,

Ella mi ami, e mi creda eco
loading ...