Algarotti, Francesco  ; Algarotti, Francesco   [Hrsg.]
Opere Del Conte Algarotti (Band 10) — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-10]

Seite: 157
DOI Seite: 10.11588/diglit.28030#0165
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd10/0165
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
V A R I E .

l57

A L S 1 G N O R

ERCOLE LELLI

A BOLOGNA.

Pisa 21. marzo iy63.

IO vorrei ch’ella vedesse , si hoc evan-
gelium est secundum Lcelium . Questo io vor-
rei che fosse, perchè il libro fosse una ve-
rità . La prego dunque attentamente esami-
narlo, e fra i5. 020. giorni con tutto suo
comodo scrivermene minutamente il parer
suo, acciocchè quello che non le piacesse
in altra edizione si possa correggere. Ciò
ella deve tanto più fare, quanto che ella
rni ha tante volte incitato a dar fuori que-
sta operetta ; ed io lo aspetto non meno
dal suo amore per laverità, che dalla sua
amicizia per me. Ella vedrà, che in più
d’un luogo è fatta menzione di lei ; nè io
potrei mai abbastanza farmi conoscere am-
miratore della sua virtù. Ma io temo che
Eutte le bellecose, che noi diremo, saran-

no
loading ...