Algarotti, Francesco  ; Algarotti, Francesco   [Hrsg.]
Opere Del Conte Algarotti (Band 10) — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-10]

Seite: 158
DOI Seite: 10.11588/diglit.28030#0166
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd10/0166
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
lï>8 L E T T E ït Ê

no vox clamantis in deserto . Almeno noi
non mancheremo al vero. Ella mi ami y
che sa quanto io pregi i’amicizia di un uo-
îno del valor suo ; mi onori de’suoi coinam
di ; e mi creda quale pieno di amicizia e
di perfetta* stima ho l’onore di dirmi .

*o*o*o*o*o*o*o*o*o*o*o*o*

A L L’ A B A T E

CLAUDIO PASQUINI

A S I E N A.

Pisa 4* aprile ijGZ.

IS^iente poteva giungermi più caro, che
la gentilissima lettera di Y. S. Illustrissi-
ma, la quale mi reca tante testimonianze
della pregiatissima amicizia sua. Godo sen-
za hne insentire, che non ostante l’avan-
zata età sua ; ella goda del gran bene del-
la salute. Io grazie a questo dolce aere pi*
sano, che anche in mezzo al più htto in-
verno dal sol s’ allegra, coinincio a rigoder-

ne
loading ...