Algarotti, Francesco  ; Algarotti, Francesco   [Hrsg.]
Opere Del Conte Algarotti (Band 10) — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-10]

Seite: 189
DOI Seite: 10.11588/diglit.28030#0197
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd10/0197
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
V A H I £ •

189

A L S I G N O R

MONTUCLA

MeMBRO DELl/ AcCADEMIA DELLE SciENZE s
E BELLE LiETTERE DI BeRLINO

A P A R I G I .

Pisa 16. dicembre iy63.

3 E egli è giusto ringraziare coloro, che
ci porgono co'loro scritti piacere insieme
e profitto, quali grazie non dovrei io mai
rendere a lei ? Non fu mai meglio speso
il mio tempo, quanto le tre ultime setti-
mane che io ho passate in sua compagnia,
spaziando per tutte le regioni dello scibile.
La istoria che ella ha tessuto delle mate-
matiche è veramente un capb d’opera. Non
solo ella ha dimostrato contro alla profezia
del W olfio, che una tale opera non sareb-
be uscita in luce che alle calende greche ;
ella ha mostrato ancora, che sarebbe usci-
ta in abito da festa. Ma per ciò fare nul-

la
loading ...