Algarotti, Francesco  ; Algarotti, Francesco   [Hrsg.]
Opere Del Conte Algarotti (Band 10) — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-10]

Seite: 220
DOI Seite: 10.11588/diglit.28030#0228
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd10/0228
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
220 L E T T E R E

Toscana dalla sna Siena, la quale per xn->
gégno rivaleggia conFirenze, e delle città
etrusche sottoinessa la ultima al fioren-
tino dominio, si inostrò di tutte la più ri-
belle. Chi non sa il Dizionario Catterinia-
no satto in opposizione del Vocabolario, e
gli altri capriccj di quel bello umore del
Gigli, per cui si fece più di una volta reo
di lesa accademica maestà?

Addio, il mio caro maestro ; ainatemi
come fate, e per via de'commentarj delF
Accademia vostra, de’quali sento avreino
in breve un nuovo volume, spandete il vo-
stro nome, e fate la memoria vostra sem-
pre più famosa .
loading ...