Algarotti, Francesco  ; Algarotti, Francesco   [Hrsg.]
Opere Del Conte Algarotti (Band 10) — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-10]

Seite: 229
DOI Seite: 10.11588/diglit.28030#0237
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd10/0237
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Y A K I E . 22g

re per me mi ricompenserà detti esagoni,
volendo ancora far inolte cose per chi tan-
to leammira, come faccio io. Bensi, par-
lando ancora più sul sodo, e lasciando le
geiosie a cl±i vuol patire di tale malinco-
nia, mi dispiace che per cagione del noto
quadro abbiano guasto la sua cappella, mia
favorita , col tagliare l’architrave dorico ch’
era sopra il quadro (a). Hanno fatto questa

belia

(a) Si parla della cappella dedicata al Ss. Sa-
cramento , che Maurino dipinse nella chiesa di
$an Martino maggiore in Bologna. Di queeta ,
ch’ è una delle più belle opere che abbia fat-
to , ecco in qual modo se ne parla nella vita
del Tesi premessa alla beila collezione di dise-
gni originali di lui , che il benemerito sig. co:
Cesare Massimiliano Gini diede ultimamente in
luce a benehzio degli amatori delie belle arti .

Ouivi sopra un dorico ha locato una bel-
la cupola d' ordine jonico , eseguita edintesa
con tale verità e grazia , ch' è proprio uno
stupore ; oltre V aver cosi bene accordato il
fmto col vero, che difsicilmente pub distiri-
guersi l’ uno dall' altro ; esse?idovi nella cap-
pella stessa tre diversi lumi che insieme si
coinbatto/io , egli se n è servito e gli ha fat~

P 5 ti
loading ...