Algarotti, Francesco  ; Algarotti, Francesco   [Hrsg.]
Opere Del Conte Algarotti (Band 10) — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-10]

Seite: 291
DOI Seite: 10.11588/diglit.28030#0299
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd10/0299
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
V A R I E . 291

age, diva , beatum ,
XJranie , venerare nemus ;

al qual primo fu dato di sentirvi di tai co-
se raeionare. Molte e belle cose assai udi-

O

ranno ancora cotesti iuoghi da voi

Si juvat ad dulces paullum secedere musas.

Ma che fate voi ora, che ci è cotesto car-
dinal Lambertiiri ?

Vi dà eglinoja, o no? lo non credo pe-
rò, che egli vi avrà disturbati i vostri dol-
ci studj’, e il vostro ritiro ; poichè dove è
gran moltitudine e frequenza, suole anco
esservi più di libertà. Comunque la cosa
sia avrò piacere di sentirlo da voi, e di
sentire anco quando siate per tornarci, che
è ormai un anno, che ne siete lontano.
Io vi dicea nell’altra mia di farvi avere ,
quando io fossi venuto alìa città due dimo-
strazioni sintetiche, che io ho ritrovate da
che voi sete in campagna, dintorno alle se-
zioni del Cono ; ma senza che il dover fa-
re le hgure sarebbe cosa lunga, voi le ve-
drete al vostro ritorno, il che desidero, o
credo che sieguirà quanto prima. II vostro
T 2 buon
loading ...